Servizio civile ragazzi

Cerchiamo 6 volontari per il nostro primo progetto di Servizio Civile Nazionale dal titolo “Parco accogliente - Servizi partecipati per la tutela, la cultura e la conoscenza”.
Quattro i percorsi previsti per i giovani candidati: Accoglienza e promozione culturale; Comunicazione istituzionale; Apertura al pubblico Biblioteca Fabrizio Giucca e creazione archivio fotografico; Manutenzione aree didattiche e ricreative. Il progetto ha come obiettivo generale quello di aumentare l'offerta della rete di accoglienza e dei servizi per l'accesso alle informazioni; aumentare l'offerta turistica; coinvolgere i cittadini in azioni di tutela e salvaguardia attiva del territorio e rafforzare la rete dell'associazionismo e delle micro-imprese di servizi che già collabora con l'Ente Parco.
Per quanto riguarda gli obbiettivi specifici si intende sperimentare l'ampliamento dei giorni e degli orari di apertura di alcuni servizi (biblioteca e Casale dell'ex Mulino); realizzare un archivio istituzionale delle fotografie e delle immagini storiche del territorio del Parco; aumentare la qualità dell'accoglienza e dell'offerta culturale attraverso una comunicazione più efficace e costantemente aggiornata; aumentare il decoro e le pratiche di manutenzione ordinaria per avere un Parco più “bello e accogliente” ma anche per trasmettere ai cittadini il concetto di cura del bene comune, coinvolgendo in particolare i ragazzi e i giovani che oggi sono purtroppo i principali attori degli atti di vandalismo e incuria che subisce il Parco.
Possono candidarsi i giovani: tra i 18 e i 28 anni non superati; cittadini italiani; cittadini degli altri Paesi dell'Unione europea; cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti.
La domanda va presentata entro il 26 giugno 2017 alle ore 14.

Per saperne di più vai alla pagina Servizio Civile

 

Logo Servizio Civile

 

 

 

canocchiale

Sguardo rivolto verso il cielo e binocolo alla mano: non accorre molto altro per godersi tre giorni di immersione diurna e notturna nella natura del Parco Regionale dell’Appia Antica.
#IlCielodiRoma2017, la seconda edizione del fortunato evento che nel 2016 ha visto oltre 2000 partecipanti, è organizzato dalla Direzione Ambiente e Sistemi Naturali della Regione Lazio con la collaborazione del Parco Regionale dell’Appia e il patrocinio dell’Unione Astrofili Italiani.
Osservazione delle stelle e del cielo con potenti telescopi, escursioni notturne, ascolto degli ultrasuoni dei pipistrelli, osservazione della flora e della fauna al microscopio, Bioblitz, astrofotografia, Planetario- Lab con conferenze sotto un cielo stellato artificiale, mostre e dibattiti, laboratori sui Meteoriti. Iniziative per tutti coloro che, appassionati di natura, vogliano vivere un’esperienza unica, e gratuita, nel centro della loro città, lontani dall’inquinamento luminoso, e inoltre degustazione dei prodotti tipici dei Parchi del Lazio e street food: queste sono solo alcune delle molte attività previste nell’ambito dell’iniziativa. 
Il Cielo di Roma 2017 ospitata nel Parco Regionale dell’Appia Antica, un’area protetta unica non solo nel panorama dell’agro romano ma nel mondo intero, che può vantare valori storici, artistici e naturalistici di inestimabile valore. 
Accompagnati da esperti naturalisti, astrofisici, astrofili, divulgatori scientifici ed esperti naturalisti, i cittadini romani, armati di binocolo e reflex, avranno a loro disposizione potentissimi telescopi che consentono una visione molto suggestiva dei pianeti e della loro superficie, ma anche del sole attraverso speciali filtri, e potranno osservare la fauna notturna durante i Bioblitz e durante le numerose escursioni in programma (organizzati nell’ambito del progetto CSMON – LIFE http://www.csmon-life.eu/)grazie anche al CHM Lipu di Ostia, TutelaPipistrelli e Coop. Myosotis.
Sarà possibile l’osservazione con telescopi sia diurna sia notturna con la collaborazione di Accademia delle Stelle, che terrà laboratori e conferenze dell’Astrofisico dott. Paolo Colona, ed altre conferenze saranno tenute da vari esperti dell’INAF- Osservatorio Astronomico di Roma, dell’ARA –Associazione Romana Astrofili e di altre istituzioni ed associazioni.
L’iniziativa è aperta a tutti ed è gratuita: qui il programma https://goo.gl/WyEMSv. #IlCielodiRoma2017 sarà anche l’occasione per poter affrontare il tema dell’inquinamento luminoso, argomento spesso sottovalutato, anche dalle amministrazioni locali competenti per l’attuazione della normativa regionale, non solo per la limitazione che comporta nella fruizione del cielo stellato da parte degli appassionati e di tutta la cittadinanza, ma anche per le possibili conseguenze che possono derivare sui sistemi biologici.
Da non perdere i due richiestissimi appuntamenti con l’astrofisico e divulgatore scientifico Gianluca Masi, direttore del Virtual Telescope Project e curatore scientifico del Planetario e Museo Astronomico di Roma. Il primo sarà appuntamento sabato 3 giugno 2017 alle ore 20,30, con una Conferenza-Concerto “Cosmic Odyssey”. Il racconto dell’Universo effettuato da Gianluca Masi sarà accompagnato dalle immagini riprese dall’osservatorio professionale Virtual Telescope e dalla musica elettronica in esecuzione “live” curata da Emanuele Brizioli e Gianluca Meloni con i loro sintetizzatori.
Una prima nazionale sarà invece quella di domenica 4 giugno, alle ore 12 con una straordinaria conferenza dal titolo “Crociera nel Cielo Profondo: l’Universo dal Deserto dell'Arizona”. Sarà possibile effettuare una Escursione nel cielo notturno grazie alle riprese ottenute dal Virtual Telescope con il telescopio del Tenagra Observatories situato nell’Arizona Meridionale, a sud di Tucson (Arizona, USA), che permetterà ai partecipanti di vedere galassie, nebulose, ammassi ed altri oggetti del cielo profondo grazie alla guida del Dott. Gianluca Masi, Astrofisico, responsabile del Virtual Telescope.
Sabato 3 alle 10,30 si terrà il “Bioblitz in bicicletta”, con “Vivere da Sportivi” e “AICS”. I partecipanti potranno avere una guida naturalistica su due ruote, che li condurrà alla scoperta della biodiversità del Parco (possibilità di noleggiare biciclette in loco al Punto Informazioni Appia Antica). #IlCielodiRoma2017 è organizzato dalla Direzione Ambiente e Sistemi Naturali della Regione Lazio con la collaborazione del Parco Regionale dell’Appia Antica. Partner Tecnico dell’evento è Unitron Italia Instruments. 

Come arrivare alla Cartiera Latina clicca qui 

 

telescopio

 

meteoriti

 

Laghetto1

 

Quanto è positivo l’impatto che le “aree blu”, cioè gli ambienti acquatici naturali e non, hanno sul benessere e sulla salute di chi li osserva e li vive? 

E`sulla base di questa domanda che nasce il Progetto Europeo denominato BlueHealth, condotto in Italia dall`Istituto Superiore di Sanita` in collaborazione con il Parco Regionale dell`Appia Antica, scelto come area pilota del Progetto per effettuare un`indagine sui benefici delle Infrastrutture Blu verso i fruitori del Parco.

Lo scopo principale dello studio e`dunque quello di migliorare la salute ed il benessere del cittadino, promuovendo la frequentazione e la promozione di Infrastrutture Blu coinvolgendo i cittadini stessi e tutte le parti interessate. 

Il Parco, come area pilota del Progetto, ospitera' dunque due Seminari gratuiti che si terranno rispettivamente il 30/05/2017 nella splendida cornice di Tor Fiscale e, il 01/06/2017 presso la suggestiva sede della Cartiera Latina

 

Siamo dunque lieti di invitare chiunque voglia partecipare attivamente al progetto, associazioni, enti o comuni cittadini proponendovi di partecipare ad uno dei due seminari in programma in cui si tratteranno vari temi, dalla biodiversita' degli ecosistemi Acquatici fino alla Salute della popolazione e gli spazi blu e verdi, cui seguira' un piacevole aperitivo biologico a Km 0.

Ai partecipanti sara' rilasciato un attestato e il Parco Regionale offrira' una giornata di noleggio bici gratuito o la partecipazione gratuita a due visite guidate.

Per informazioni ed iscrizioni scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. specificando nome cognome e a quale dei due seminari si intende aderire.

 

 

vignacce 3

 

Domenica 14 maggio anche il Parco Regionale sarà protagonista della seconda edizione dell'Appia Day con iniziative e aperture straordinarie, oltre ad aver partecipato attivamente all'organizzazione dell'evento.
Dalle 10 alle 18 si potrà visitare il Casale delle Vignacce, nella tenuta della Farnesiana, che ospita l'evento i Suoni della Campagna Romana, curato dal maestro Alessandro Mazziotti della Scuola di Zampogna.
Grazie alla consolidata collaborazione tra l'Ente Parco e la proprietà Greco sono previste visite guidate al Castrum Caetani nel lato normalmente chiuso al pubblico.
Sarà aperta per tutta la giornata anche la Cisterna monumentale della valle della Caffarella nei pressi di via Bitinia e di via Centuripe, che sarà raggiungile anche dall'Appia antica attraverso il cancello che si trova all'altezza del sottopasso di via Cilicia.
Per quanto riguarda le visite guidate, in collaborazione con Federtrek, Italia Nostra e Humus Onlus l'Ente Parco propone l'evento la Campagna Romana ad 1 Km Colosseo che porterà i partecipanti attraverso i luoghi più significativi del Parco; mentre in collaborazione con la Sovrintendenza ai Beni Culturali le guide del Parco si alterneranno al Sepolcro di Priscilla aperto fino alle 18.
Tante anche le attività ospitate presso la sede del Parco, la Cartiera Latina, a partire dal pic-nic musicale Be Happy previsto tra le 14 e le 18.

“Sono molte le date di nascita del Parco Appia Antica la più importante per noi è stata sicuramente quella del marzo 1997 quando migliaia di persone hanno invaso l'Appia per la prima volta chiusa al traffico”, ricorda Mario Tozzi, Presidente del Parco Regionale dell'Appia Antica. “Da lì si è partiti. In vent'anni è stata data forma e sostanza a quella che era un'idea di pochi grandi uomini di cultura illuminati, un'idea che oggi è diventata il Parco di tutti, come dimostra anche questa seconda edizione dell'Appia Day. Istituzioni pubbliche, cittadini e associazioni insieme per una grande festa di tutti”, aggiunge il Direttore Alma Rossi.
“Certo di strada ce n'è ancora molta da fare perché siamo in un territorio complesso e di difficile definizione per la concorrenza di più competenze istituzionali e di molteplici beni culturali e naturalistici. Siamo, però, convinti che finalmente oggi ci siano le condizioni per superare tutto questo. La nostra proposta è un Contratto per l'Appia, cioè un impegno scritto tra pubblico, privati e associazioni attraverso il quale ognuno si impegna su obbiettivi ben determinati. Il primo banco di prova è sicuramente quello della fruizione, elemento centrale del territorio Appia e del suo rapporto con la città, i cittadini e i visitatori”, conclude Tozzi.

Informazioni utili

L'Appia Antica sarà chiusa dalle 9 alle 18 con varchi controllati a Piazza Numa Pompilio, Porta San Sebastiano, via Ardeatina incrocio via delle 7 Chiese, via Ardeatina incrocio via di San Sebastiano e incrocio via Appia Pignatelli via dell'Almone.

Alla festa si arriva in bus a piedi e in bicicletta.

Per circolare all'interno si può usare il 118 o la Navetta Appia Day, organizzata dall'Ente Parco in collaborazione con la Gamma Travel International, con partenza ogni 20 minuti da Piazza Numa Pompilio e arrivo al Caffè Appia Antica (via Cecilia Metella, angolo via Appia Antica). Ferma presso tutti i monumenti aperti per la manifestazioni; costo è di 1 euro per tutta la giornata. 

Per l'occasione saranno aperti al pubblico tutti i siti che fanno capo alla Sovrintendenza comunale (Casina del Cardinal Bessarione, Sepolcro degli Scipioni, Colombario di Pomponio Hylas e Chiesa di Sant'Urbano), il Circo di Massenzio e il Museo delle Mura saranno aperti oltre l'orario abituale anche con visite guidate gratuite. Ingresso gratuito alle aree monumentali del Parco Archeologico: tomba di Cecilia Metella e Villa dei Quintili. 



Condividi

Torna su