Mostra omphalos

Sabato 18 gennaio alle 12.00 presso la Sala Nagasawa della Cartiera Latina, inaugurazione della Mostra OMPHALOS: la Sardegna di Atlante, Primo Centro del Mondo, ideata e curata da Sergio Frau. Saranno presenti il Presidente del Parco, Mario Tozzi e Claudio Giardino.

Con la mostra OMPHALOS: la Sardegna di Atlante, Primo Centro del Mondo si cerca di restituire un senso (ma anche una geografia reale) alle parole degli Antichi. Attraverso più di 200 foto a colori (formato 100x70 e 130x130) si mettono a confronto due miti paralleli: quello di Atlante e della sua Isola al Centro del Mondo (di cui parlano Omero, Esiodo, Eschilo, Socrate, Platone, Aristotele & C.) e quella di Amleto e del suo Mulino Cosmico, che teneva in ordine tempo e spazio nel Primo Mondo, quello dell’Età dell’Oro di Kronos. Un mito, questo, indagato magistralmente da Giorgio de Santillana nel suo saggio (Il Mulino di Amleto, appunto) pubblicato da Adelphi. Storie parallele quelle di Atlante e Amleto? O un’unica storia straziante raccontata in modo differente?

Il racconto di Platone – nel Timeo e nel Crizia – testimonia di un’Isola (al di là delle prime Colonne d’Ercole al Canale di Sicilia) strabiliante per la sua civiltà, ferita a morte da cataclismi marini che in un solo giorno e in una sola notte posero fine a ogni felicità. De Santillana rintraccia ovunque uno Strazio Globale per quel Mulino/Axis Mundi finito in mare a macinare con la sua mola sabbia, corpi e sale. Le due tragedie si svolgono al Centro del Mondo.
Possibili due ‘fantasticherie’ così, quasi identiche? Possibile un Mar Pazzo che uccide nei due racconti? Possibili due storie così sempre ambientate al Centro del Mondo?
La Mostra resterà aperta fino al 29 febbraio e sarà visitabile tutti i giorni tra le ore 11.00 e le ore 17.00.

Condividi

Torna su