volpe normativa ambientale

La legge 6 novembre 2012, n.190 "Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalita' nella pubblica amministrazione", prevede che ogni Pubblica Amministrazione predisponga un Piano Triennale diPrevenzione della Corruzione (P.T.P.C.), integrato con il Piano per la Trasparenza, aggiornato annualmente entro il 31 gennaio di ogni anno.

L'Ente Parco Regionale dell'Appia Antica con Deliberazione del Presidenten. 3 del 28/01/2019ha approvatoil Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e dellaTrasparenzaper il Triennio 2019-2021annualità 2019, che può essere visionato al seguente indirizzo internet:

http://ww2.gazzettaamministrativa.it/opencms/export/sites/default/_gazzetta_amministrativa/amministrazione_trasparente/_lazio/_ente_parco_regionale_dell__appia_antica/222_alt_con_corr/2019/2019_Documenti_1546946128345/1546946129105_74.pdf

L'Ente, entro il 31 gennaio 2020, dovrà aggiornareil Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e della Trasparenzaper il Triennio 2020-2022 – annualità 2020.

Al fine di assicurare il più ampio coinvolgimento nel processo di aggiornamento del citato P.T.P.C.T.e di predisporre una strategia di prevenzione del fenomeno della corruzione più efficace e trasparente possibile, l'Ente invita tutti i cittadini, le associazioni e altre forme di organizzazioni portatrici di interessi, a presentare proposte e osservazioni,utilizzando l'apposito modulo, entro le ore 13.30 del 07 gennaio 2020, in una delle seguenti modalità:

  • posta elettronica certificata: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;

  • posta elettronica ordinaria: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;

  • tramite consegna diretta all'Ufficio protocollo dell'Ente in Via Appia Antica n. 42 (dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13.30);

  • raccomandata A/R all'Ente Parco regionale dell'Appia Antica, via Appia Antica n.42–00179 Roma.

I risultati della consultazione saranno valutati in sede di stesura definitiva del documento.

I suggerimenti e le proposte trasmesse all'Ente secondo le modalità sopra descritte dovranno contenere l'autorizzazione al trattamento dei dati personali per lo svolgimento delle funzioni istituzionali proprie della Pubblica Amministrazione, ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali” e del GDPR (Regolamento UE 2016/679).

Si ringraziano tutti gli interessati per la collaborazione che vorranno prestare.

Firmato La Responsabile per la prevenzione

della corruzione e della trasparenza

Dott.ssa Filippa De Martino

Condividi

Torna su