La maxi operazione condotta questa mattina all'alba dalle forze dell'ordine in via del Quadraro, riguarda un gruppo di abitazioni abusive sorte nel territorio del Parco tra la fine degli anni '80 e il 2006, quando è stato realizzato e sequestrato l'ultimo manufatto.
Tra il 2006 e il 2018 i Guardiaparco hanno ripetutamente sequestrato le costruzioni più recenti, collaborando strettamente con la Procura e le forze dell'ordine. Negli ultimi due anni la Procura ha incaricato i Guardiaparco di fare sopralluoghi bisettimanali per tenere sotto controllo la situazione.
Dalle foto che pubblichiamo di seguito è interessante notare come dal posizionamento di un semplice container nel 2006 (per altro subito sequestrato) si passi alla realizzazione di una villetta con tutti i confort, senza minimente preoocuparsi dei ripetuti sequestri e delle relative denunce in corso.
Ora speriamo che si giunga realmente alla fase di demolizione che libererà una fascia di territorio assai interessante per la fruizione del Parco visto che l'area interessata si trova tra gli Acquedotti e Tor Fiscale, certo i tempi di bonifica e di ripristino ambientale non saranno brevi ma sicuramente si apre una nuova prospettiva.

1 Sequestro settembre 2006

Settembre 2006 i Guardiaparco sequestrano il cantiere in corso.

2 Violazione Sigilli 2007

2007 i sigilli vengono violati e il container comincia a prendere le sembianze di abitazione

3 Ampliamento 2010

Settembre 2010 nuova violazione dei sigilli la villetta vine ampliata, nuovo sequestro

4 Ampliamento 2011

2011 sempre in barba ai sigilli, il lavoro di ampliamento vine completato, ancora un sequestro e nuovi sigilli

 

5 Finiture 2012

2012 vengono realizzate alcune rifiniture sull'esterno

 6 Sbancamenti per fare un box 2016

2016 l'ultimo tentativo di abuso è lo scavo per la realizzazione di un garage per altro mai concluso.

Condividi

Torna su