Affreschi san urbano

Sei appuntamenti per scoprire luoghi pubblici e privati non ancora aperti con regolarità al pubblico e una visita ad uno dei vigneti storici dell'Appia dove l'Azienda agricola Riserva della Cascina produce un ottimo vino biologico.
Il 23 e il 24 settembre in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio vi porteremo a Sant'Urbano alal caffarella e alla Catacomba e Museo di Santa Domitilla restaurati di recente. Un salto nel mondo del cinema, nel quale l'Appia Antica da sempre è protagonista con i suoi suggestivi paesaggi e i suoi straordinari monumenti, con la visita alla resideza del Duca di Warwick e alla villa di Alberto Sordi. Si chiude con l'appuntamento stagionala all'affascinante Forte Appia, il primo ad essere edificato sul lato sinistro del Tevere.
Per partecipare è obbligatoria la prenotazione: parcoappiaantica.eventbrite.it. Per le visite a pagamento il costo è di 8 euro (il pagamento avviene contestualmente alla prenotazione). Sarà possibile prenotare un massimo di 2 ingressi a persona per ciascuna visita. I biglietti non sono rimborsabili, sarà invece possibile cedere il proprio tagliando di accesso comunicando preventivamente la variazione dei nominativi via mail scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

23 settembre
S. Urbano alla Caffarella
Apriamo i cancelli su un luogo magico e suggestivo, simbolo stesso del Pago Triopio di Erode Attico. Tempio antico di marmo e laterizio, poi oratorio cristiano con importante ciclo di affreschi, che illustrano le drammatiche storie di numerosi martiri cristiani. Di recente S. Urbano è stato oggetto di nuovi importanti studi ed approfondimenti, che hanno rivelato particolari finora inediti, rivedendone ipoteticamente l'originale identificazione e datazione. Massimo 30 persone. Ore 10,30 vicolo di S. Urbano, angolo via Appia Pignatelli.

24 settembre
La Catacomba di Domitilla e il suo Museo
Un'articolata rete di gallerie ed ipogei, databili tra la fine del II ed il V secolo ed una basilica semipogea dedicata ai santi Nereo ed Achilleo, riccamente affrescati, si estendono all'inizio della via Ardeatina, nel sito del Praedium Domitillae, l'originaria proprietà della nobile famiglia dei Flavi, che Flavia Domitilla, nipote dell'imperatore Domiziano, donò alla comunità cristiana dopo la sua conversione. Si tratta, insieme al vicino cimitero di S. Callisto, di una delle più vaste necropoli sotterranee cristiane di Roma. Massimo 20 persone. Torcia individuale. Ore 10,30: via delle Sette Chiese 282

30 settembre
L'Appia della gente di cinema: la residenza del Duca di Warwick
L'ultimo Duca di Warwick, primo aristocratico inglese ad avere un contratto con la famosa casa di produzione MGM di Hollywood, negli anni '50 del '900 si trasferì a Roma per prestare il suo volto e la sua destrezza di schermidore nei film di "cappa e spada" in voga in quegli anni, con il nome d'arte di Michael Brooke. Fu così che anche lui, come molti personaggi del cinema in quegli anni, fu conquistato dal fascino della "Regina viarum" e acquistò la splendida villa che visiteremo. La residenza è posta in uno dei tratti più belli della via, dove si conservano importanti monumenti funerari, che raccontano storie antiche e moderne di amori felici ed infelici, glorie belliche e carriere illustri. Massimo 30 persone. Ore 10 via di Tor Carbone angolo via Appia antica verso Roma. 

8 ottobre
L'Appia della gente di cinema: la villa di Alberto Sordi
La splendida villa costruita dal famoso architetto Clemente Busiri Vici nel punto in cui si separano la via Appia e la via Latina, con splendida vista sulle Terme di Caracalla, fu contesa tra due grandi uomini di cinema: Vittorio De Sica e Alberto Sordi, che riuscì ad aggiudicarsela. Visiteremo in esclusiva le stanze private in cui il grande attore italiano ha vissuto dal 1958 al 2003, anno della morte, tra cui la sua famosa barberia, lo studio, ricco di premi, cimeli e ricordi di una vita, oltre allo splendido teatro fatto aggiungere da "Albertone" alla struttura originaria. A seguire concerto offerto dalla Fondazione Museo Alberto Sordi. Massimo 10 persone a turno. Ore 10,00 e ore 11,00 piazzale Numa Pompilio/angolo via di Porta Latina.

27 ottobre
Il Forte Appia antica
Realizzato tra il 1877 e il 1880, il Forte Appia antica fu la prima struttura difensiva edificata sul lato sinistro del Tevere, nell’ambito del “Campo trincerato” di Roma, una cintura di strutture militari costruite a partire dal 1877 per la difesa della capitale. Posizionate a una distanza media di 4-5 km dal perimetro delle Mura Aureliane, formano un anello di circa 37 km. Costruito con la lava leucititica della "Colata di Capo di Bove" e caratterizzato da una pianta trapezoidale con ampio fossato sul fronte, il Forte Appia conserva ancora tutto il suo fascino. E' attualmente gestito dal Reparto Sistemi Informativi Automatizzati dell'Aeronautica Militare. L'associazione di promozione sociale "Progetto Forti" si batte da anni per il suo recupero e valorizzazione. Massimo 30 persone. Torcia individuale. Ore 10: Caffè Appia antica, incrocio via Appia antica/via di Cecilia Metella

28 ottobre
La Riserva della Cascina
Un vigneto al IX miglio dell'Appia antica, in un contesto paesaggistico e monumentale particolarmente suggestivo nella cornice di fondo dei Castelli Romani e che prende il nome dalle antiche mappe catastali dell'area. Un'azienda familiare che da quattro generazioni produce vini che sono espressione fedele del territorio. Visita guidata e degustazione. Ore 15 via Appia antica, 596.

Le visite di Cancelli Aperti sono state rese possibili grazie alla preziosa collaborazione e disponibilità di: Sovraintendenza ai Beni Culturali di Roma Capitale, Catacombe di Domitilla, Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, Fondazione Museo Sordi, Re.S.I.A. Aeronautica Militare, proprietà Sanna, Azienda Riserva della Cascina.

Condividi

Torna su