vignacce 3

 

Domenica 14 maggio anche il Parco Regionale sarà protagonista della seconda edizione dell'Appia Day con iniziative e aperture straordinarie, oltre ad aver partecipato attivamente all'organizzazione dell'evento.
Dalle 10 alle 18 si potrà visitare il Casale delle Vignacce, nella tenuta della Farnesiana, che ospita l'evento i Suoni della Campagna Romana, curato dal maestro Alessandro Mazziotti della Scuola di Zampogna.
Grazie alla consolidata collaborazione tra l'Ente Parco e la proprietà Greco sono previste visite guidate al Castrum Caetani nel lato normalmente chiuso al pubblico.
Sarà aperta per tutta la giornata anche la Cisterna monumentale della valle della Caffarella nei pressi di via Bitinia e di via Centuripe, che sarà raggiungile anche dall'Appia antica attraverso il cancello che si trova all'altezza del sottopasso di via Cilicia.
Per quanto riguarda le visite guidate, in collaborazione con Federtrek, Italia Nostra e Humus Onlus l'Ente Parco propone l'evento la Campagna Romana ad 1 Km Colosseo che porterà i partecipanti attraverso i luoghi più significativi del Parco; mentre in collaborazione con la Sovrintendenza ai Beni Culturali le guide del Parco si alterneranno al Sepolcro di Priscilla aperto fino alle 18.
Tante anche le attività ospitate presso la sede del Parco, la Cartiera Latina, a partire dal pic-nic musicale Be Happy previsto tra le 14 e le 18.

“Sono molte le date di nascita del Parco Appia Antica la più importante per noi è stata sicuramente quella del marzo 1997 quando migliaia di persone hanno invaso l'Appia per la prima volta chiusa al traffico”, ricorda Mario Tozzi, Presidente del Parco Regionale dell'Appia Antica. “Da lì si è partiti. In vent'anni è stata data forma e sostanza a quella che era un'idea di pochi grandi uomini di cultura illuminati, un'idea che oggi è diventata il Parco di tutti, come dimostra anche questa seconda edizione dell'Appia Day. Istituzioni pubbliche, cittadini e associazioni insieme per una grande festa di tutti”, aggiunge il Direttore Alma Rossi.
“Certo di strada ce n'è ancora molta da fare perché siamo in un territorio complesso e di difficile definizione per la concorrenza di più competenze istituzionali e di molteplici beni culturali e naturalistici. Siamo, però, convinti che finalmente oggi ci siano le condizioni per superare tutto questo. La nostra proposta è un Contratto per l'Appia, cioè un impegno scritto tra pubblico, privati e associazioni attraverso il quale ognuno si impegna su obbiettivi ben determinati. Il primo banco di prova è sicuramente quello della fruizione, elemento centrale del territorio Appia e del suo rapporto con la città, i cittadini e i visitatori”, conclude Tozzi.

Informazioni utili

L'Appia Antica sarà chiusa dalle 9 alle 18 con varchi controllati a Piazza Numa Pompilio, Porta San Sebastiano, via Ardeatina incrocio via delle 7 Chiese, via Ardeatina incrocio via di San Sebastiano e incrocio via Appia Pignatelli via dell'Almone.

Alla festa si arriva in bus a piedi e in bicicletta.

Per circolare all'interno si può usare il 118 o la Navetta Appia Day, organizzata dall'Ente Parco in collaborazione con la Gamma Travel International, con partenza ogni 20 minuti da Piazza Numa Pompilio e arrivo al Caffè Appia Antica (via Cecilia Metella, angolo via Appia Antica). Ferma presso tutti i monumenti aperti per la manifestazioni; costo è di 1 euro per tutta la giornata. 

Per l'occasione saranno aperti al pubblico tutti i siti che fanno capo alla Sovrintendenza comunale (Casina del Cardinal Bessarione, Sepolcro degli Scipioni, Colombario di Pomponio Hylas e Chiesa di Sant'Urbano), il Circo di Massenzio e il Museo delle Mura saranno aperti oltre l'orario abituale anche con visite guidate gratuite. Ingresso gratuito alle aree monumentali del Parco Archeologico: tomba di Cecilia Metella e Villa dei Quintili. 



Condividi

Torna su