Acquedotto Claudio Banca Italia

L'ampliamento del perimetro varato dalla Legge Regionale n. 7 del 23 ottobre 2018, ha portato il Parco Regionale dell'Appia antica ad entrare nel centro della città: fino a piazzale Numa Pompilio, lungo il primo tratto della via Appia e fino a Porta Maggiore, seguendo il percorso degli acquedotti, che lì entravano in città.
Un gruppo di archeologi ci guiderà alla scoperta di queste nuove aree del Parco. Le storie del primo Miglio dell'Appia ci racconteranno di famiglie senatorie e imperatori, ma anche di pellegrini, umanisti e condottieri del Rinascimento.
Seguiremo poi gli acquedotti fino alle Mura Aureliane e a Porta Maggiore, parlando anche dell'attualità, come i recentissimi lavori di recupero per la restituzione alla collettività di un'area fortemente degradata, in corrispondenza dell'Acquedotto Felice. Un altro interessante focus riguarderà Porta Metronia, una delle porte delle Mura Aureliane, in prossimità del confine del Parco, ma scarsamente conosciuta e valorizzata. Infine, un interessante esempio di "archeologia partecipata", in cui la comunità si è riappropriata del proprio patrimonio culturale, ci porterà a Muro Tenente in provincia di Brindisi, nell'area del tratto finale dell'Appia.
Sono questi i temi degli incontri dell'edizione inverno 2019 dei Colloqui di Cancelli Aperti, appuntamento culturale periodico del Parco Regionale dell'Appia Antica. Gli appuntamenti si tengono il sabato pomeriggio alle 15.30 presso la Sala Conferenze della Cartiera Latina, sede del Parco e sono ad ingresso libero.

Sabato 9 marzo
Il primo miglio della via Appia tra ricerca e valorizzazione. Storie di luoghi e di uomini dall'’antichità al contemporaneo, nel tratto iniziale della via Appia compreso tra la valle tra Celio e Aventino e il fiume Almone. Dott.sse Valeria Di Cola,  Adelina Ramundo, Elisabetta Cori, Giulia Mazza.

Sabato 16 marzo
Da Tor Fiscale alle Mura Aureliane. L'ampliamento del Parco lungo il percorso degli acquedotti. Dott. Antonio Insalaco

Sabato 30 marzo (in attesa di conferma)
Porta Metronia e le sue storie. La porta invisibile delle Mura Aureliane, al limite del Parco. Dott. ssa Marianna Franco

Giovedì 18 aprile
La via Appia a Brindisi. Archeologia partecipata al Parco di Muro Tenente. Studio, comunicazione e valorizzazione di un insediamento messapico, dall'età protostorica all'età romana. Prof. Gert Jan Burgers

Tutti gli appuntamenti sono alle ore15.30 - Cartiera Latina, Sala Conferenze (via Appia Antica, 42 - parcheggio via Appia Antica, 50 ingresso accanto fontanella in fondo).
I colloqui di Cancelli Aperti sono a cura della Biblioteca della Cartiera Latina Fabrizio Giucca.

Come arrivare.
In bici: ciclabile Cristoforo Colombo e Circonvallazione Ardeatina.Bus: 118 e 218 sull'Appia Antica (Fermata - Domine Quo Vadis) o 30express, 714 e 715 (Fermata Cristoforo Colombo/Bavastro o Cristoforo Colombo/Circonvallazione Ostiense) e percorrere la Circonvallazione Ardeatina.
Informazioni: tutti i giorni dalle 9.30 alle 16.30 tel. 06 5135316 o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

volpe normativa ambientaleEntro il 31 gennaio 2019, anche l'Ente Parco, come tutte le amministrazione pubbliche, è tenuto ad aggiornare il Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza per il Triennio 2019-2021 – annualità 2019.
Al fine di assicurare il più ampio coinvolgimento nel processo di aggiornamento del citato P.T.P.C.T. e di predisporre una strategia di prevenzione del fenomeno della corruzione più efficace e trasparente possibile, l'Ente invita tutti i cittadini, le associazioni e altre forme di organizzazioni portatrici di interessi, a presentare proposte e osservazioni utilizzando il modulo allegato all'avviso.

Avviso scadenza 15/01/2019

Ponte Almone viaAlmone

Da domani 12 dicembre sarà chiuso per lavori di manutenzione straordinaria il ponte sull'Almone che si trova nei pressi del Colombario Costantiniano e collega il fondo valle con l'ingresso di via dell'Almone.
Ci scusiamo per il disagio ma i lavori sono assolutamente necessari per ripristinare le condizioni di sicurezza del passaggio.
Sarà nostra cura avvisarvi alla riapertura.

La maxi operazione condotta questa mattina all'alba dalle forze dell'ordine in via del Quadraro, riguarda un gruppo di abitazioni abusive sorte nel territorio del Parco tra la fine degli anni '80 e il 2006, quando è stato realizzato e sequestrato l'ultimo manufatto.
Tra il 2006 e il 2018 i Guardiaparco hanno ripetutamente sequestrato le costruzioni più recenti, collaborando strettamente con la Procura e le forze dell'ordine. Negli ultimi due anni la Procura ha incaricato i Guardiaparco di fare sopralluoghi bisettimanali per tenere sotto controllo la situazione.
Dalle foto che pubblichiamo di seguito è interessante notare come dal posizionamento di un semplice container nel 2006 (per altro subito sequestrato) si passi alla realizzazione di una villetta con tutti i confort, senza minimente preoocuparsi dei ripetuti sequestri e delle relative denunce in corso.
Ora speriamo che si giunga realmente alla fase di demolizione che libererà una fascia di territorio assai interessante per la fruizione del Parco visto che l'area interessata si trova tra gli Acquedotti e Tor Fiscale, certo i tempi di bonifica e di ripristino ambientale non saranno brevi ma sicuramente si apre una nuova prospettiva.

1 Sequestro settembre 2006

Settembre 2006 i Guardiaparco sequestrano il cantiere in corso.

2 Violazione Sigilli 2007

2007 i sigilli vengono violati e il container comincia a prendere le sembianze di abitazione

3 Ampliamento 2010

Settembre 2010 nuova violazione dei sigilli la villetta vine ampliata, nuovo sequestro

4 Ampliamento 2011

2011 sempre in barba ai sigilli, il lavoro di ampliamento vine completato, ancora un sequestro e nuovi sigilli

 

5 Finiture 2012

2012 vengono realizzate alcune rifiniture sull'esterno

 6 Sbancamenti per fare un box 2016

2016 l'ultimo tentativo di abuso è lo scavo per la realizzazione di un garage per altro mai concluso.

Condividi

Torna su