25aprile acquedotti

A seguito dell’incontro operativo che si è tenuto ieri presso l’Assessorato alla Sostenibilità Ambientale, alla presenza del Parco Regionale, del Municipio VII, del VII Gruppo di Pulizia Municipale, AMA, squadra decoro PICS e Servizio Giardini, è stata avviata un’operazione di coordinamento tra tutte le forze in campo. Uno sforzo ulteriore che si va ad aggiungere al piano di accoglienza e prevenzione già sperimentato a Pasquetta che ha avuto buoni risultati in Caffarella e a Tor Fiscale, ma non agli Acquedotti.


Per il 25 aprile e l' 1 maggio saranno in campo anche la Polizia Municipale che si coordinerà con i Guardiaparco e i PICS, il nucleo speciale per il decoro. Nei giorni successivi AMA e Servizio Giardini rafforzeranno la loro presenza per il ripristino dello stato dei luoghi.

L’ AMA provvederà al potenziamento dei cassonetti che si trovano agli accessi più frequentati della Valle della Caffarella, degli Acquedotti e di Tor Fiscale.
Inoltre saranno di nuovo in campo i Volontari per la bellezza, semplici cittadini che in queste settimane hanno risposto all’appello del Parco, i ragazzi del Servizio Civile in forza al Parco, gli operatori delle Associazioni del circuito d’accoglienza e il personale dell’Ente Parco.

Saranno tutti impegnati, sin dalle prime ore del mattino, a distribuire buste per la raccolta differenziata dei rifiuti e volantini con la mappa dei cassonetti più vicini alle uscite (le mappe sono scaricabile anche dal sito) e le regole del buon pic-nic
Di che si tratta? Nulla di speciale solo indicazioni di buon senso anche per ricordare che il Parco dell’Appia Antica non un semplice giardinetto pubblico ma un bene ambientale, storico, archeologico e paesaggistico di straordinario valore.

1 I barbecue devono essere rialzati da terra, almeno 40 cm;
2 Distanza minima dai monumenti 15 m, per non rovinare le strutture con i fumi;
3 Distanza minima dalle alberature 15 m, l'ombra è bella ma non per cucinare;
4 Monumenti e alberi non devono essere usati come tavoli;
5 Lasciare tutto pulito (così facendo contribuirete alla manutenzione del Parco)
6 I rifiuti vanno portati fuori dal Parco e inseriti dentro ai cassonetti segnati nella mappa.Può sembrare tutto banale e scontato ma in una metropoli come Roma le aree verdi nelle giornate di festa vengono prese d’assalto e nella maggior parte dei casi diventa difficile mantenere il decoro a livelli accettabili.

Buste dei rifiuti e volantini potranno essere ritirati direttamente anche presso il Centro Servizi di via Appia Antica 58/60, la Casa del Parco, il Punto Info Acquedotti, il Punto Info Egeria e il Casale di Tor Fiscale.

 

City Nature Challange 2018

Quest'anno la nostra città ha deciso di aderire ad un'iniziativa promossa dall'Accademia delle Scienze della California, City Nature Challenge (http://citynaturechallenge.org/). L'iniziativa prevede una competizione che si svolgerà tra il 27 e 30 Aprile 2018 tra 60 città nel mondo, incluse Los Angeles, New York, Londra, Berlino, Madrid, Tokyo ed altre.

L'obiettivo è raccogliere con l'aiuto dei cittadini il più alto numero di segnalazioni di biodiversità (piante, licheni, mammiferi, insetti, uccelli, anfibi..) contribuendo così alla conoscenza di questo importante patrimonio.
Partecipare è facile, basta scaricare un'App che è stata sviluppata per sistemi Android e IOS nell'ambito di un Progetto Europeo, CS-MON Life (http://www.csmon-life.eu/). Le istruzioni dettagliate le trovate nel video su You Tube (https://www.youtube.com/watch?v=RVjmIr0mVYQ&feature=youtu.be).Una volta scaricata l'App e registrati, durante i 4 giorni della competizione si potrà andare nei numerosi parchi e giardini della città, solo dentro il GRA, e scattare foto di piante ed animali spontanei. Queste foto si potranno caricare ul portale di CS-Mon, selezionando la campagna di segnalazioni "CNCRome2018" e seguendo le istruzioni in allegato.Non serve conoscere i nomi degli organismi fotografati, questi saranno identificati nei giorni successivi da un gruppo di esperti.

I dati raccolti e validati saranno quindi trasmessi al Network Nazionale della Biodiversità (http://www.nnb.isprambiente.it), e da qui resi disponibili alla comunità scientifica nazionale e internazionale.
Vincerà la città che sarà in grado di coinvolgere il maggior numero di cittadini e di raccogliere il maggior numero di segnalazioni valide.A questo scopo con i partner dell'iniziativa (Accademia delle Scienze, Regione Lazio, Parco dell'Appia Antica, Università di Tor Vergata, Università di Trieste, WWF, Zetema), abbiamo deciso di organizzare diversi Bioblitz al Parco di Centocelle, Valle della Caffarella, Villa Torlonia e Villa Borghese, dove esperti e scienziati accompagneranno cittadini e studenti alla scoperta della biodiversità.

Per chi vuole partecipare l'appuntamento in Caffarella è il 27 aprile alla Casa del Parco (ingresso via Latina/Largo Tacchi Venturi) alle 10.00 o alle 14.30. Da lì, dopo una breve presentazione del progetto, si partirà con ricercatori esperti a caccia di biodiversità. Per partecipare come singoli o come classi basta scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

immagine rifiuti

 

Come ogni anno il Parco si prepara ad accogliere le migliaia di romani che sceglieranno di trascorrere le giornate di Pasquetta, 25 aprile 1 maggio nel verde della valle della Caffarella, degli Acquedotti e di Tor Fiscale (solo per citare alcune delle mete preferite).

Il piano di accoglienza e soprattutto il piano di prevenzione contro il pic-nic selvaggio è pronto.
In collaborazione con AMA, con il sostegno dell’Assessorato alla Sostenibilità Ambientale, saranno potenziati i cassonetti che si trovano agli accessi più frequentati della valle della Caffarella (guarda la mappa), degli Acquedotti (guarda la mappa) e di Tor Fiscale (guarda la mappa).

I Volontari per la Bellezza che in queste settimane hanno risposto all’appello del Parco, i ragazzi del Servizio Civile in forza al Parco, gli operatori delle Associazioni del circuito d’accoglienza e il personale dell’Ente Parco, saranno impegnati, sin dalle prime ore del mattino, a distribuire buste per la raccolta differenziata dei rifiuti e volantini con la mappa dei cassonetti più vicini alle uscite e le regole del “buon pic-nic”.
Di che si tratta? Nulla di speciale solo indicazioni di buon senso anche per ricordare che il Parco dell’Appia Antica non un semplice giardinetto pubblico ma un bene ambientale, storico, archeologico e paesaggistico di straordinario valore.


1 I barbecue devono essere rialzati da terra, almeno 40 cm;

2 Distanza minima dai monumenti 15 m, per non rovinare le strutture con i fumi;

3 Distanza minima dalle alberature 15 m, l'ombra è bella ma non per cucinare;

4 Monumenti e alberi non devono essere usati come tavoli;

5 Lasciare tutto pulito (così facendo contribuirete alla manutenzione del Parco)

6 I rifiuti vanno portati fuori dal Parco e inseriti dentro ai cassonetti segnati nella mappa.

Può sembrare tutto banale e scontato ma in una metropoli come Roma le aree verdi nelle giornate di festa vengono prese d’assalto e nella maggior parte dei casi diventa difficile mantenere il decoro a livelli accettabili.

Buste dei rifiuti e volantini potranno essere ritirati direttamente anche presso il Centro Servizi di via Appia Antica 58/60, la Casa del Parco, il Punto Info Acquedotti, il Punto Info Egeria e il Casale di Tor Fiscale

“Contiamo sul buon senso di tutti e speriamo di riuscire a trasmettere, soprattutto attraverso i tanti volontari che hanno scelto di darci una mano, il rispetto e l’amore per questo luogo straordinario che è il Parco dell’Appia Antica”, dichiara il Presidente, Mario Tozzi. “Tutti hanno il diritto di godere di un giorno di festa con la famiglia e gli amici, ma allo stesso tempo abbiamo tutti il dovere di tutelare i beni comuni e consegnarli intatti in eredità ai nostri figli”.

Si ringrazia Decatlon – Roma Appio per la fornitura delle pettorine dei Volontari della Bellezza

S Urbano

Cancelli Aperti e Tesori del I e II miglio: ecco le visite guidate e le aperture di siti pubblici e privati per la Primavera 2018 inseriti nel Programma Seguilavolpe.
Il 2018 è stato dichiarato dal Parlamento Europeo e dal Consiglio d'Europa Anno europeo del Patrimonio Culturale. La finalità è quella di incoraggiare la condivisione e la valorizzazione del patrimonio culturale dell'Europa, sensibilizzare alla storia e ai valori comuni e rafforzare il senso di appartenenza a uno spazio comune europeo.E’ in questo contesto ideale che ci piace inserire le visite di Cancelli Aperti e le visite dei Tesori del I e II miglio proposte nel programma Seguilavolpe Primavera Estate 2018.  e con l’obiettivo di raggiungere un pubblico sempre più vasto e sempre più appassionato dell’inestimabile patrimonio del Parco dell’Appia Antica.
In particolare Cancelli Aperti, il ciclo stagionale di visite organizzato dal Parco Regionale in siti privati e/o pubblici non aperti al pubblico, vi invita a varcare la soglia di quattro straordinari monumenti situati lungo la Regina Viarum: il Sepolcro degli Equinozi, Casal Rotondo, il Forte Appia Antica e il Castrum Caetani.Dal 2009 ad oggi, grazie all’iniziativa Cancelli Aperti, è stato possibile visitare 20 diversi siti in proprietà privata, a cui vanno aggiunti 12 monumenti di proprietà statale o comunale e 7 catacombe, aperti solo su richiesta o normalmente chiusi al pubblico.Tutti luoghi di grande interesse storico e culturale per lo più sconosciuti al grande pubblico, che grazie a Cancelli Aperti, sono divenuti accessibili con regolarità.
Con Cancelli Aperti, l’Ente Parco ha spetimentato quello che potrebbe essere, soprattutto nel territorio del Parco (80% privato) una via per coinvolgere i privati a partecipare alla promozione del patrimonio culturale.
“Negli anni”, spiega il Direttore Alma Rossi,  “si è delineata una comunità d'eredità che, secondo i principi della Convenzione di Faro sul patrimonio culturale, è costituita da un "insieme di persone che attribuiscono valore a degli aspetti specifici dell'eredità culturale, che desiderano, nell'ambito di un'azione pubblica, sostenere e trasmettere alle generazioni future".
Per quanto riguarda invece I Tesori del I e II miglio, iniziativa organizzata in collaborazione con la Sovrintendenza ai Beni Culturali di Roma Capitale e Italia Nostra Roma, che cura le visite, tra fine marzo e fine giugno, sarà possibile visitare tutti i monumenti, più o meno noti, del primo tratto dell’Appia. Una bella opportunità per conoscere la Casina del Cardinal Bessarione, il Sepolcro degli Scipioni, il Colombario di Pomponio Hylas, il Museo delle Mura, il Sepolcro di Priscilla, la Cartiera Latina o i monumenti della valle della Caffarella come la Chiesa di Sant’Urbano, il cenotafio di Annia Regilla e la Cisterna Monumentale (le visite alla Cartiera Latina, Sepolcro di Priscilla, Annia Regilla e Cisterna Monumentale sono gratuite per chi ha la Carta Amici del Parco. Le altre sono a prenotazione obbligatoria Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Gli appuntamenti di Cancelli Aperti

SABATO 24 MARZO

Il sepolcro degli Equinozi
In occasione dell’Equinozio di Primavera uno dei più significativi sepolcri ipogei della via Appia, all’interno di una proprietà privata, viene aperto al pubblico.
Massimo 30 persone.Ore 14,45: via Appia antica 187 a (superata via Cinque Torri, altezza vicolo di Tor Carbone). La prenotazione è obbligatoria http://parcoappiaantica.eventbrite.it.

SABATO 7 APRILE

La via Appia a Casal Rotondo
Passeggiata al VI miglio della via Appia antica, con visita al casale medievale in proprietà privata impostato su uno dei più grandi mausolei della via Appia. Massimo 30 persone.Ore 10: via Casal Rotondo angolo via Appia antica, direzione Roma. La prenotazione è obbligatoria http://parcoappiaantica.eventbrite.it.

VENERDI' 20 APRILE

Il Forte Appia anticaIl primo forte ad essere edificato sul lato sinistro del Tevere, nell’ambito del “Campo trincerato” di Roma, cintura di strutture militari costruite a partire dal 1877 per la difesa della capitale, viene eccezionalmente aperto ai visitatori.Visita realizzata in collaborazione con l'Associazione di promozione sociale "Progetto Forti" 30 persone. La prenotazione è obbligatoria http://parcoappiaantica.eventbrite.it.
Torcia individuale.Ore 10: Caffè Appia antica, incrocio via Appia antica/via di Cecilia Metella.

SABATO 5 MAGGIO

Il Castrum CaetaniUna vasta proprietà alle spalle del Sepolcro di Cecilia Metella apre i cancelli ai visitatori, che potranno ammirare il lato orientale del Monumento, normalmente non visibile dalla via Appia, e percepire così il Castrum Caetani nella sua interezza.Massimo 30 persone.Ore 10.30: via Appia antica 167, pochi metri dopo l'ingresso al sepolcro di Cecilia Metella, direzione fuori Roma. La prenotazione è obbligatoria http://parcoappiaantica.eventbrite.it.


Per le visite a pagamento il costo è di 8 € (il pagamento avviene contestualmente alla prenotazione).
Sarò possibile prenotare un massimo di 2 ingressi a persona per ciascuna visita.Non è previsto un rimborso dei biglietti; al contrario, sarà possibile cedere il proprio tagliando di accesso comunicando preventivamente la variazione dei nominativi via email scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Le visite di Cancelli Aperti sono state rese possibili grazie alla preziosa collaborazione e disponibilità di: Fondazione Museo Alberto Sordi, Re.S.I.A. Aeronautica Militare, Proprietà Greco, Passarelli, Passaretta Zelli.

Condividi

Torna su